La via del sale
Autore: Joker
Data: 17-07-2007


21 Luglio - 30 Settembre 2007

Il centro culturale Il Fondaco di Bra, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Cuneo, la Regione Piemonte, la Comunità Montana Langa delle Valli e la Provincia di Savona e con il prezioso sostegno della Fondazione Ferrero e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo presenta la sesta edizione della rassegna di arte contemporanea “Via del Sale” a cura di Silvana Peira e del noto scrittore Nico Orengo.

La Via del Sale, giunta quest’anno alla sesta edizione, è una mostra di arte contemporanea, ma anche il segno di un profondo affetto per un territorio ruvido e complesso come l’Alta Langa: attraverso l’arte si possono scoprire bellezze paesaggistiche e testimonianze storico-architettoniche, godere di momenti di intrattenimento con le molte iniziative collaterali, apprezzare il patrimonio enogastronomico attraverso il coinvolgimento di enoteche, botteghe e ristoranti locali.

La manifestazione presenta un percorso artistico ma anche geografico, riscrivendo lo snodarsi della Via del Sale, antica strada del commercio che portava dai monti al mare che ancora oggi collega luoghi affascinanti ma ancora poco conosciuti: Santo Stefano Belbo, Cortemilia, Bergolo, Levice, Prunetto, Camerana e Saliceto sono i paesi del cuneese dove gli artisti collocano le loro opere, trovando con essi un intimo legame. Anche quest’anno, ripetendo la positiva esperienza della scorsa edizione, la rassegna segue la sua naturale vocazione e raggiunge la riviera ligure, fino a passare Millesimo e toccare la bella Bergeggi.

Come sempre la Via del Sale coniuga alla presenza di artisti importanti, figure storiche dell’arte contemporanea, le opere di giovani talenti ormai riconosciuti così come continua a presentare promesse di un talento ancora da scoprire. Tutti gli artisti si sono come ogni anno fatti conquistare dalla magia di una mostra collettiva dove ogni particolare è il frutto di una profonda collaborazione fra spazio, arte, territorio e come sempre hanno realizzato opere appositamente concepite.
Nel Chiostro del Centro Studi Cesare Pavese di Santo Stefano Belbo Lorenzo Griotti realizza una grande installazione di figure aeree in perspex; a Bergolo – il comune più piccolo dell’Alta Langa – nella Cappella di San Sebastiano viene esposta un’opera del maestro dell’arte concettuale Giulio Paolini; nella Cappella di San Rocco a Levice la talentuosa Tiziana Fusari presenta un personalissimo Abecedario realizzato con veri e propri timbri su pareti ricoperte di post it; nel medievale Castello Scarampi di Prunetto due artisti diversi con installazioni per esterni: Umberto Mariani e Claudio Rotta Loria. Enrica Borghi occupa la Torre antica di Camerana con le sue creazioni di plastica riciclata e crea un’ambientazione presso il Castello di Saliceto con opere anch’esse nate dal riciclo; ancora a Camerana, ma nella piccola delizia barocca della Chiesa di Sant’Antonio, Walter Valentini propone la sua raffinata capacità di rappresentare gli spazi attraverso il disegno e la geometria. La tedesca Rosemarie Trockel, unica straniera di questa edizione, presenta sempre al Castello dei Del Carretto a Saliceto un video intitolato “Buffalo Milly + Billy”. La parte ligure della Via del Sale presenta Andrea Nisbet con un insieme di opere a parete e sculture al Castello di Millesimo e infine, a Bergeggi, le opere di Graziosa Bertagnin e Albano Frediani, i GRAL, che portano in riva al mare i loro grandi pesci realizzati reinterpretando con materiali preziosi e sorprendenti l’antica tecnica dei pavimenti “alla genovese”.

Il 21 luglio alle ore 11.00 la giornata inaugurale sarà aperta a tutti: dopo un primo momento di presentazione ufficiale dell’evento a Cortemilia, nella cui Chiesa di San Francesco è allestita una presentazione collettiva alla quale ogni artista della Via del Sale (insieme a Loris Cecchini che presenta solo qui una delle sue grandi installazioni) ha portato una propria opera, si raggiungeranno i singoli siti per partecipare alla presentazione dell’opera da parte dell’artista o del curatore, a momenti musicali e teatrali attraverso tappe di degustazione di prodotti tipici organizzati da enoteche, botteghe, ristoranti locali.
Le diverse sedi espositive saranno poi aperte al pubblico tutti i sabati e le domeniche fino al 30 settembre.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
TURGRANDA tel. 0171 697668, info@turgranda.com
ASSOCIAZIONE CULTURALE IL FONDACO info@ilfondaco.org, www.viadelsale.org

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

E-mail: joker_dj@afterlife.it
 

Google
web sul sito

Hai dimenticato username o password?

Copyright © 2003 Afterlife Tutti i diritti riservati - info@afterlife.it