Torino Film Festival 2007 - XXV Edizione
Autore: Joker
Data: 23-10-2007


Luogo di incontro e confronto per il nuovo cinema internazionale nelle sue diverse prospettive e tendenze artistiche, il Torino Film Festival conferma la sua attenzione alle cinematografie emergenti e ai giovani cineasti. La nuova direzione di Nanni Moretti lascia quindi sostanzialmente invariata l'ispirazione del Festival, ma introduce alcune significative novità.

Le sezioni competitive rimangono quattro e sono il CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI, ITALIANA.DOC, ITALIANA.CORTI e SPAZIO TORINO.

Il CONCORSO INTERNAZIONALE LUNGOMETRAGGI è la sezione principale del Festival, dedicata alla ricerca e alla scoperta dei nuovi autori del cinema contemporaneo, rivolta in particolare alla valorizzazione e al confronto del cinema indipendente di ogni latitudine e paese, senza preclusioni di generi e linguaggi.

Dedicata al documentario italiano in pellicola o in video, ITALIANA.DOC è la sezione che ha accompagnato il processo di rinnovamento e rinascita di un "genere" che nel nostro paese è per tradizione trascurato sia dalla distribuzione in sala che dalla programmazione televisiva.

ITALIANA.CORTI è invece la sezione dedicata al cortometraggio, che ha lingua, tempi e ritmi assolutamente autonomi; per questo il Festival gli riserva uno spazio competitivo specifico, all'interno del quale verranno selezionati i migliori esemplari della produzione italiana recente e inedita.

Infine SPAZIO TORINO, dedicata ai migliori cortometraggi realizzati da filmmakers e videomakers nati o residenti in Piemonte, offre una ricognizione a tutto campo sulla produzione indipendente di un'area geografica che, fin dalle origini, si è sempre caratterizzata per la sua intensa attività cinematografica.

Novità anche fra le sezioni non competitive, dove si segnala il programma di FUORI CONCORSO E OMAGGI che,in equilibrio tra ricerca e spettacolo, tra autorialità e tendenza, tra finzione e documentario, si propone come sintesi degli spunti cinematografici più significativi dell'anno.

LA ZONA è la nuova sezione che esplora le punte più avanzate e sperimentali della produzione contemporanea, con particolare attenzione alle opere e ai prodotti che, per durata, tecnologia e linguaggio, non trovano generalmente spazio nella normale diffusione cinematografica in sala o nella programmazione televisiva di "prime-time".

Infine, LO STATO DELLE COSE, che si propone di individuare e analizzare ogni anno uno o più punti cruciali del cinema indipendente internazionale e le RETROSPETTIVE, per cui il Torino Film Festival è noto a livello internazionale. Nell'edizione 2007 sono previste le retrospettive complete di due autori fondamentali nel panorama del cinema indipendente: John Cassavetes e Wim Wenders.

Dal 23 novembre al 1°dicembre nei Cinema Massimo, Greenwich Village, Ambrosio

Sito ufficiale : www.torinofilmfest.org

E-mail: joker_dj@afterlife.it
 

Google
web sul sito

Hai dimenticato username o password?

Copyright © 2003 Afterlife Tutti i diritti riservati - info@afterlife.it